Parkinson

Quando si parla della malattia (o morbo) di Parkinson ci si riferisce ad un disturbo neurologico progressivo caratterizzato dalla perdita di determinate cellule nervose.

In particolare, la malattia di Parkinson è causata dalla distruzione nel cervello di cellule nervose deputate alla produzione di un neurotrasmettitore, la dopamina. La distruzione di queste cellule avviene naturalmente con l’invecchiamento, ma nei malati di Parkinson il processo è molto più veloce.

I sintomi del Parkinson sono: tremore di un arto a riposo, lentezza dei movimenti (bradicinesia), rigidità (aumento della resistenza ai movimenti passivi) del tronco o degli arti, equilibrio precario (instabilità posturale). In realtà, ogni persona affetta da Parkinson manifesta dei sintomi individuali. Un esempio su tutti: i tremori non si manifestano in tutti; in alcuni casi infatti il sintomo principale è rappresentato dalla rigidità.

 

Parkinson, la diagnosi

Uno dei principali problemi nella gestione del Parkinson è la difficoltà di eseguire una diagnosi differenziale. È possibile eseguire delle analisi del sangue o degli esami al cervello, come la risonanza magnetica, per escludere altre condizioni che presentano sintomi simili. Il medico giunge, quindi, a questa diagnosi solo dopo un esame molto accurato. In ogni caso, chi sospetta di avere il Parkinson dovrebbe consultare un neurologo specializzato in questa malattia.

 

Parkinson, la terapia

La terapia farmacologica continua è uno degli assi portanti del trattamento di questa malattia. Attraverso i farmaci, infatti, è possibile controllare il deficit di dopamina nel cervello. Negli stadi iniziali della malattia è possibile utilizzare un solo farmaco o una combinazione di farmaci diversi. Il trattamento farmacologico è sempre personalizzato e dopo un certo periodo i farmaci possono anche causare degli effetti collaterali. Per questo motivo, la terapia medica delle persone con il Parkinson richiede un controllo costante da parte di un medico che abbia una buona conoscenza della malattia.

 
 

 

 

 

© Copyright 2014-17 Angelo Rubiolo. All rights reserved. | Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.